Vai menu di sezione

Cosa facciamo

Trasformare gli spazi dell’amministrazione pubblica in luoghi di cultura è uno degli obiettivi della Comunità Valsugana e Tesino, a maggior ragione quando gli spazi in questione sono quelli di Palazzo Ceschi, a Borgo Valsugana, sede storica prima del Comprensorio e ora della Comunità “di valle”. È un intento che non nasce dalla carenza di luoghi deputati (il vicino spazio Klien, per esempio) ma piuttosto dalla volontà di aprirsi alla valle non solamente come centro di servizi, passaggio obbligato per le incombenze della nostra quotidianità, ma come spazio di relazione e di socialità restituito ai cittadini.

Palazzo Ceschi di Santa Croce, il cui primo nucleo venne completato nel 1577, è di per sé una testimonianza rinascimentale degna di visita. Le sue architetture, le stanze decorate, le imponenti stufe più funzionali alla perduta funzione residenziale, meritano di essere conosciute e considerate parte viva del patrimonio storico e culturale della valle.
Dunque la scommessa di fare di questo luogo non solo un insieme di uffici, pratiche amministrative, decisioni e provvedimenti, ma anche un soggetto culturale della valle corrisponde in un certo senso alla sua stessa natura ricca di storia e di suggestioni.

Pubblicato il: Mercoledì, 05 Aprile 2017

Valuta questo sito

torna all'inizio